"SANDOKAN"!

Sandokan Calcio San Donato
 

"SANDOKAN"!

Siamo all’inizio una nuova stagione sportiva e "Sandokan", la squadra di calcetto della Cooperativa San Donato, si appresta a partecipare all’edizione 2019/2020 del torneo "Alberto Nappi". Negli occhi e nella testa ci sono ancora le immagini e i pensieri di una finale sofferta, di un trofeo quasi sfiorato e di una partita persa solo ai calci di rigore. Ad accompagnare, e a rendere più dolci questi ricordi, ci sono però anche la consapevolezza dei miglioramenti raggiunti, la capacità di sostenersi fuori e dentro al campo, i momenti conviviali, le amicizie e lo spirito di squadra. “Sandokan” è stato, e continuerà ad essere, soprattutto questo: un luogo di incontro e di relazione, in cui le differenze sfumano mentre ad emergere con forza sono la comune voglia di stare insieme e di divertirsi inseguendo un pallone. Infatti al pretesto sportivo si affianca un vero percorso educativo, dove i momenti strutturati e quelli informali sono dedicati alla gestione delle dinamiche relazionali, all’incentivare una crescente assunzione di responsabilità, al delineare progetti che favoriscano una maggiore autonomia nella gestione del tempo e degli spazi della vita quotidiana.

Quest’anno la squadra si rinnova ed è tempo di saluti e di nuovi inserimenti. Anche per questo motivo verrà dedicata ancora più attenzione alla costruzione del gruppo e alla creazione di un’alchimia che, accanto ai valori sportivi, persegua quelli dell’inclusione e della crescita personale.

“Sandokan” inoltre è un’occasione di incontro, di crescita e di relazione che supera i confini della squadra e prevede il coinvolgimento di molte altre realtà presenti sul territorio che insieme riescono a dar vita ad una rete composta da associazioni, cooperative, volontari ed enti pubblici.

Un ringraziamento speciale va ai due sponsor della squadra: SixS, “Soluzioni Informatiche per il Sociale”, che da anni ci accompagna e contribuisce a rendere possibile quest’avventura e “EuroSteel” che da quest’anno ha deciso di credere nel nostro progetto.

Nell’attesa di vederci sui campi da calcio, magari per un'altra finale da disputare…sempre e comunque “Uno, due, tre, Sandokan...Olè!”

In cima